Cucina tradizionale rivisitata
La nostra cucina è un laboratorio nel quale prendono forma le idee Quando l’obiettivo è l’eccellenza trovare gli ingredienti giusti è fondamentale per accostarli in modo innovativo sì, ma sempre nel segno della tradizione locale e territoriale. A pranzo e a cena, l’Osteria offre gustose e piacevoli possibilità. Ogni piatto racconta una storia: una storia di genti e tradizioni ma anche la storia e la ricerca personale di Gianmarco Nitti, direttore delle cucine due Osterie.

A pranzo e a cena
Le proposte gastronomiche sono sempre in equilibrio fra ricerca e autenticità, come la Torta rustica di Gaeta farcita con scarole, pinoli, capperi e olive su salsa di mozzarella di bufala; Calamaro mollicato e arrostito ai ferri servito con il suo nero; Misticanze di campo: erbe, fiori, asparagi e uovo di quaglia, sfoglie di pane croccanti, vinaigrette all’aceto di lamponi; Mousse di ricotta miele di tiglio e agrumi con pane carasau all’olio rosmarino e fiocchi di sale ne sono alcuni esempi
Oltre che dalla carta, il cliente può sempre scegliere anche da un menù giornaliero di 8-10 piatti, anche a base di pesce: proposte creative ispirate dalla disponibilità della stagione e del momento.